0571/74018

Cremazione

La Cremazione

Chiunque decida di farsi cremare deve esprimere “in modo inequivocabile” la sua volontà attraverso:

– Dichiarazione scritta di proprio pugno (testamento olografo)
– Iscrizione a una SoCrem (Società di Cremazione)
– Dichiarazione verbale fatta ai parenti.

Secondo la legge italiana, le ceneri del defunto devono essere conservate all’interno di urne specifiche e la nostra impresa offre un'ampia scelta di urne cinerarie in bronzo, legno, porcellana, alluminio...

Le urne cinerarie possono essere:

- Tumulate in un loculo come pure nella cappella di famiglia.
- Affidate al congiunto o parente più prossimo, che può conservarle nella propria abitazione.
- Disperse qualora fosse richiesto nel testamento del defunto o deciso dal parente prossimo. La dispersione ovviamente deve avvenire in luoghi idonei, lontani dai centri abitati.

L'autorizzazione alla dispersione delle Ceneri è concessa dall'Ufficiale dello Stato Civile previa presentazione dell'espressa volontà del defunto (testamento pubblicato o iscrizione ad una delle società autorizzate.In mancanza di una disposizione testamentaria o di iscrizione ad una Società per la cremazione, la volontà di disperdere le ceneri deve essere manifestata dal coniuge o in difetto (nel caso il defunto fosse celibe/nubile, vedovo/a, divorziato/a) dal parente più prossimo individuato secondo gli artt. n. 74, 75, 76 e 77 del Codice Civile e in caso di più parenti dello stesso grado, dalla maggioranza di essi.